chevron_right Teleidea Progetti
info_outline INFO
location_on Via Palermo, 10, 59013 Montemurlo PO
phone 0574 798 743
print 0574 17 42 088
email info@teleidea.net
sendCONTATTACI

Seguici su:

Facebook

Colonnine elettriche

date_range 02 Marzo 2021 access_time 18:01

La mobilità elettrica ormai è una realtà in grande espansione e sono sempre di più i possessori di auto, moto o bici ad alimentazione elettrica. Ma per far sì che l’e-mobility acceleri ulteriormente e si riducano le emissioni di carbonio dei veicoli alimentati con combustibili fossili, è fondamentale fornire anche soluzioni di ricarica affidabili, facili e veloci.

Vediamo, dunque, come funzionano le colonnine elettriche di ricarica e quali tipologie esistono.

Teleidea - Colonnine elettriche


Caratteristiche dei punti di ricarica

Per quanto riguarda l’aspetto del dispositivo, esistono due tipi di caricatori: il wallbox, una scatola che si attacca direttamente al muro (ideale per l’installazione in un garage) e la colonnina, un totem basso piantato a terra (ottimo per un piazzale o un cortile).

La potenza della colonnina è un elemento molto importante perché è da essa che dipenderà il tempo necessario per la ricarica: più è potente e meno tempo ci metterà il mezzo a trazione elettrica per caricarsi. Attualmente esistono quattro differenti modalità di ricarica:

  1. la ricarica lenta, da usare solo in ambiente domestico. Attaccando, per esempio, l’e-bike ad una semplice presa di corrente è possibile usufruire della elettricità a cadenza alternata. Le tempistiche sono abbastanza lunghe, si parla infatti di 6-8 ore;
  2. la ricarica lenta ma in ambiente domestico e pubblico. In questo caso il veicolo è munito di un Control Box, un dispositivo che permette una ricarica sicura in ogni ambiente. Le tempistiche sono sempre 6-8 ore;
  3. la ricarica rapida, sia per uso domestico che pubblico, la quale si serve obbligatoriamente di connettori specifici e dura un’ora;
  4. la ricarica ultrarapida, solo in ambiente pubblico. Dura dai 5 ai 10 minuti, con un caricabatterie esterno al mezzo.

Attenzione, poi, ai diversi modelli di connettore, perché cambiano a seconda del tipo di ricarica. Infatti, per la ricarica in corrente alternata (AC) si usa una presa di Tipo 2, mentre, per la ricarica in corrente continua (DC), gli altri due standard sono il COMBO CCS2 e il CHAdeMO.

Teleidea - Colonnine elettriche

Per fare il pieno di energia

Ma, nella pratica, come si fa il pieno di energia alle batterie della vettura, sia essa un’auto, una moto o una bici elettrificata? Immaginiamo di essere a secco di energia. Per prima cosa dobbiamo individuare il punto di ricarica più vicino e, per farlo, possiamo usare diverse applicazioni per lo smartphone:

  • Nextcharge
  • Be charge
  • Plug&Go
  • PlugShare

Una volta raggiunto il dispositivo presso cui effettuare il pieno, scegliamo lo standard di ricarica della nostra vettura (corrente continua o alternata), poi passiamo il badge davanti al lettore per abilitare la ricarica e inseriamo il connettore nel veicolo. A questo punto parte la ricarica.

E non c’è da preoccuparsi se il meteo non è dei migliori e magari sta piovendo, le colonnine di ricarica sono sicure da utilizzare in qualsiasi condizione atmosferica!

Dall’abitazione privata al centro commerciale

Le stazioni di ricarica possono essere installate ovunque. Oltre ai soggetti privati che vogliono ricaricare la propria macchina o bici elettrica nel garage di casa, consigliamo l’installazione anche per i parcheggi di aziende o centri commerciali.

Infatti un’azienda che offre questo servizio ai suoi dipendenti, clienti o visitatori, trasmette l’immagine di impresa all’avanguardia e attenta all’ambiente.

Gallerie commerciali, supermercati, outlet e punti vendita, inoltre, riusciranno ad attrarre nuovi clienti, i quali trascorreranno il tempo necessario alla ricarica all’interno del Centro Commerciale per fare la spesa o per fare shopping.

Noi di Teleidea aspiriamo a portare continuamente soluzioni sviluppate e all’avanguardia sul mercato, così da contribuire positivamente alla protezione del nostro territorio.